Design postmoderno anni '70

le caratteristiche del design postmoderno anni '70

La seconda metÓ degli anni '70 vede la nascita di una nuovo filone filosofico chiamato con il nome di postmoderno. Con questo concetto non si vuole solo tracciare un limite temporale ma si vuole mostrare l'evidenza di un cambiamento nella concezione di pensare e di vedere il mondo. Questo concetto di postmoderno non rimane ancorato esclusivamente alla filosofia ma viene assorbito anche dall'arte, dall'architettura e dal design.

Anche se sono stati molti i passi fatti verso il futuro e verso l'innovazione adesso si sente la necessitÓ di staccarsi completamente dal passato per ricominciare completamente da zero. Ormai Ŕ finito il periodo del boom economico e del capitalismo dilagante e si vuole ottenere anche da i mobili e dai complementi di arredo qualcosa di nuovo, originale e assolutamente fuori dagli schemi. Si vuole ottenere il massimo della libertÓ espressiva.

alchimia postmoderno anni '70

Immagine presa da http://www.architonic.com

Secondo i designer postmoderni, o come spesso amavano farsi definire neomoderni, era importante iniziare una uova ricerca sulla forma e sulle strutture visibili dell'oggetto in modo da creare un equilibrio perfetto tra ogni suo elemento ma era importante anche soffermarsi sul modo di riflettere la luce e sulle decorazioni per creare qualcosa di originale, qualcosa che non era mia stato visto sino a quel momento.

Ecco allora che nascono mobili e complementi di arredo dai colori vivaci e brillanti realizzati con materiali sino a quel momento del tutto inusuali. I mobili e i complementi di arredo di questa tipologia sembrano essere del tutto in opposizione ai mobili in voga durante questi anni. Ma Ŕ proprio questo il punto, questi mobili devono attirare l'attenzione. Entrando in una stanza arredata normalmente questi mobili e questi complementi di arredo devono essere come una calamita che attrae lo sguardo. Si tratta ovviamente di una vera e propria provocazione che sembra funzionare alla perfezione vista la larga diffusione di questi mobili durante gli ani '70. Ancora oggi questa provocazione continua visto che i mobili e i complementi di arredo post moderni sono considerati dei veri e proprio must have dell'arredamento.

Tra i designer pi¨ importanti dell'arredamento post moderno italiano dobbiamo senza ombra di dubbio ricordare Alessandro Guerriero e il suo studio di design Alchimia fondato nel 1976.

Articoli Correlati